I tetti verdi funzionano sia su edifici nuovi che vecchi?

Sì. I tetti verdi possono essere adattati a diversi tipi di tetti. Un nuovo edificio può essere costruito per accogliere il carico di peso necessario per un tetto verde. Alcuni edifici esistenti avranno la capacità di sostenere un tetto verde oppure un ulteriore supporto strutturale può essere adattato per supportare l’aumento di carico richiesto.

Deve essere coinvolto un ingegnere strutturale per studiare i dettagli della struttura dell’edificio e la capacità di carico del peso.

Posso avere un tetto verde in pendenza?

Sì, ma le pendenze ripide rappresentano una sfida realizzativa e richiedono soluzioni di progettazione specializzate, compresi pannelli di drenaggio e sistemi per aiutare a mantenere i substrati e le piante nella posizione originale.

Quanto costano i tetti, i muri e le facciate verdi?

I costi variano in modo significativo in dipendenza dei siti e dei progetti. I “case study” in queste Linee Guida indicano i costi per una serie di progetti di varia complessità a fini comparativi.

I fattori chiave che influenzano i costi sono le dimensioni del tetto, del muro o della facciata; il design e il tipo di materiali utilizzati nel tetto (ad esempio, rinforzo strutturale, volume del substrato di crescita e componenti utilizzati nel mix di piante, componenti del sistema, superfici fisse e mobili, ecc.); i requisiti per l’accesso e i requisiti per la manutenzione (compresi i costi per irrigazione, diserbo, potatura, fertilizzanti).

Le tecnologie per pareti verdi presentano notevoli variazioni nei costi, con prodotti per pareti verdi domestiche relativamente economici, adatti alle applicazioni fai-da-te su scala ridotta, fino ai sistemi commerciali personalizzati su grande e piccola scala. Ciascuno presenta un diverso livello di rifinitura e di sicurezza per il successo a lungo termine delle installazioni.

Posso rendere verde qualsiasi edificio?

La maggior parte delle superfici degli edifici possiede il giusto potenziale per il loro inverdimento. Siti ‘impegnativi’ come quelli in ombra profonda o con bassa capacità di carico, e edifici alti o siti con accesso limitato richiedono ingegneria specialistica, adeguata progettazione e input tecnici.

Di quanta acqua c’è bisogno?

Non c’è una risposta univoca, poiché il calcolo dell’acqua necessaria per sostenere un tetto, un muro o una facciata verde dipende dal clima e dalle influenze ambientali, dal design, dal tipo di sistema utilizzato, dal substrato e dalle caratteristiche della vegetazione. Si possono ipotizzare fonti alternative d’acqua per l’irrigazione, come l’acqua raccolta e riciclata, per ridurre al minimo l’uso di acqua potabile. Molte pareti verdi fanno molto affidamento sull’irrigazione ed è essenziale stabilire che la disponibilità di acqua possa soddisfare la domanda.

Un tetto fatto di tegole può essere inverdito?

Sì, ma richiede esperienza nel design e sistemi specializzati che non sono ancora ampiamente disponibili in Italia.

È necessaria l’irrigazione per un tetto, un muro o una facciata verde?

Tutte i muri verdi e la maggior parte delle facciate e dei tetti verdi richiedono di essere irrigati. È possibile installare un tetto verde senza irrigazione, ma ciò potrebbe limitare la gamma di piante che possono essere utilizzate con successo ed i potenziali benefici del tetto (come il raffrescamento estivo o la vista esteticamente piacevole di piante a foglia verde).

Alcune facciate verdi fatte crescere in terreno “libero” (ad es. un giardino) potrebbero non aver bisogno di irrigazione.

Le piante “andranno oltre” il tetto o il muro?

La manutenzione della vegetazione su un tetto verde è importante e dovrebbe essere presa in considerazione già durante la fase di progettazione. La selezione di piante meno vigorose (specie quelle a bassa biomassa) o di quelle che non rilasciano semi liberamente contribuirà a ridurre le necessità di manutenzione. Le pareti verdi possono essere progettate per lasciare un spazio tra la parte posteriore del sistema e il muro ed aiutare la potatura delle radici. Le facciate verdi richiederanno un’azione di potatura per gestirne le dimensioni e mantenere una copertura efficace.

Il tetto verde perderà acqua e causerà problemi?

Qualsiasi tetto ha un potenziale di perdita. I tetti, i muri e le facciate verdi ben costruiti non perdono acqua o causano altri danni strutturali all’edificio. La corretta impermeabilizzazione è essenziale sui tetti e su alcune pareti e sistemi di rilevamento delle perdite possono minimizzare i rischi sui tetti verdi. Le membrane impermeabilizzanti possono effettivamente durare molto più a lungo nei tetti verdi perché sono protette dagli elementi atmosferici dagli strati sovrastanti.

Qual è la durata tipica di un tetto, un muro o una facciata verde?

La durata della vita è direttamente correlata alla qualità della progettazione, costruzione e manutenzione e, in particolare, alla longevità dei componenti del sistema. Alcuni tetti verdi in Europa sono presenti da oltre 75 anni e stanno ancora adeguatamento facendo il loro lavoro. Ci sono molti esempi di inverdimenti di facciate che durano da decenni. La durata prevista delle tecnologie per pareti e facciate verdi che sono entrate più recentemente nel mercato è ancora scarsamente conosciuta.

Quante potature saranno necessarie se installo una facciata verde?

La potatura viene solitamente richiesta una o due volte l’anno, anche se ciò dipenderà dal vigore delle specie vegetali e dalla condizioni di crescita. La potatura annuale è importante per controllare la crescita e mantenere la vegetazione lontana dagli impianti (illuminazione, apparecchiature di riscaldamento o raffreddamento, scarichi).

I tetti, i muri e le facciate verdi sono sostenibili dal punto di vista ambientale?

La progettazione del sistema è di primaria importanza per il raggiungimento di rilevanti obiettivi di sostenibilità, come la filtrazione degli inquinanti, l’isolamento termico, la fornitura di habitat o il raffrescamento localizzato. Una opportuna progettazione, posa in opera e manutenzione del sistema deve garantire che i materiali e le pratiche utilizzate siano ecologicamente sostenibili nel breve e nel lungo termine. Questo processo è chiamato “analisi del ciclo di vita”. Per ridurre l’energia utilizzata in questi componenti potrebbero essere utilizzati rifiuti riciclati (dai materiali da costruzione ai materiali di substrato) o prodotti locali piuttosto che materiali importati. Alcuni sistemi potrebbero richiedere più acqua di altri, ma se questa proviene dalla raccolta di acqua piovana o è acqua riciclata, essi risulterebbero più sostenibili di sistemi che utilizzano poca acqua, ma potabile. Bisogna considerare l’utilizzo di fertilizzanti che garantiscano che non vi siano effetti inquinanti dal deflusso delle acque provenienti dal sito. La lotta biologica a infestanti e parassiti nella vegetazione contribuirà anch’essa ai risultati complessivi della sostenibilità.

Potrei semplicemente dipingere il mio tetto di bianco per ottenere un raffreddamento estivo?

Aumentare la riflettanza del tetto attraverso un “tetto bianco” è un modo per ridurre l’assorbimento di calore attraverso il tetto. Tuttavia, un tetto bianco non catturerà e manterrà acqua piovana, non fornirà benefici estetici e non aumenterà i valori della biodiversità. La vernice alla fine si degrada e richiede manutenzione.

La maggior parte dei tetti bianchi non può aiutare a isolare l’edificio nei mesi invernali e quindi migliorerà solo l’efficienza energetica dell’edificio rispetto al caldo, ma non al freddo. Un tetto verde può migliorare l’efficienza energetica di un edificio durante tutto l’anno.

La costruzione di un tetto, di un muro o di una facciata verde causerà ritardi nella costruzione del mio edificio?

Sebbene un tetto, una parete o una facciata verde debba essere considerata come parte integrante di un edificio, la sua costruzione può essere normalmente eseguita in modo indipendente dal resto della costruzione, quindi comporta un rischio minimo di causare ritardi. È molto importante includere gli specialisti dell’installazione di verde verticale nelle prime fasi della progettazione e nelle tempistiche di costruzione associate al fine di stabilire il momento più adatto alla sua costruzione e garantire che il drenaggio, l’irrigazione e l’illuminazione dell’edificio siano progettati per includere il tetto, il muro o la facciata verde.

Posso avere pannelli solari su un tetto verde?

Sì. Ci sono esempi di tetti verdi in Italia e in altre parti del mondo in cui questi includono l’installazione di pannelli solari.

Come faccio a sapere se il mio edificio ha la capacità per sostenere l’installazione di un tetto verde?

Un architetto, un ingegnere e un fornitore specializzato sono necessari per accertarsi che un tetto verde possa essere installato su un nuovo edificio. Per il retrofit di un tetto verde su un edificio più vecchio, è necessario consultare un architetto e/o un ingegnere strutturale per determinare la capacità portante della struttura. È necessario consultare i fornitori di tetti, pareti o facciate verdi per verificare le varie soluzioni applicative.